Scoiattoli 2010, una piccola battuta d’arresto

Uno spettro si aggira per Ozzano…questa oscura presenza è l’influenza.
E così, in numero ridotto causa febbre e malessere, gli scoiattoli 2010 si accingono a prendere parte all’ennesima manifestazione stagionale.
Al di là delle assenze e della condizione fisica non brillante di alcuni giocatori e dello staff, ammalato anch’esso, gli scoiattoli 2010 non sono sembrati molto concentrati durante il torneo svoltosi in data 04/02 presso la palestra delle Don Bosco (Bologna).
La giornata parte bene per i nostri giovani giocatori che esprimono un buon basket e realizzano tanti canestri con buona propensione difensiva nella propria metà campo (metà si fa per dire, in realtà) contro i pari età di Granarolo, pur presenti con qualche 2011 a referto.
Da questo momento in poi Ozzano non riesce più ad esprimere un gioco fluido e sicuro. Una squadra alla nostra portata come PGS Bellaria ci fa soffrire più del dovuto e non ci concede molte occasioni per realizzare canestri. Il risultato finale è una sconfitta per i giocatori del CMO.
Nell’ultima partita del nostro torneo va pure peggio contro gli avversari della Pontevecchio. Ozzano forse un po’ stanca, non riesce a trovare contromisure adeguate e subisce ancora una volta le transizioni offensive degli avversari. Il risultato finale anche in questo caso, premia gli opposti in maglia bianca.
In conclusione, quest’oggi i giovani scoiattoli ozzanesi hanno pagato molto la mancanza di concentrazione fatta registrare non solo durante lo svolgimento del torneo ma anche in occasione degli ultimi allenamenti svoltisi in palestra. Una mancanza che andrà al più presto colmata, con le buone maniere si intende…
Tuttavia va ricordato un principio generale: non sempre si può vincere, bisogna anche saper perdere!
Questo è l’insegnamento più grande che i nostri scoiattoli hanno tratto quest’oggi.

 

di Francesco Garulli