“Gli scoiattoli 2010 all’ennesimo appuntamento stagionale”

La giornata tipo degli scoiattoli, annata 2010, non è mai banale.

La tabella di marcia prevede la prima palla a due del concentramento, programmato in data 13/01, alle 17:30 (Ciari, Ozzano dell’Emilia). Le squadre partecipanti di Calderara, C.S.P.T (versione Osteria Grande) e Ozzano, al secolo CMO, sono già pronte per darsi battaglia in una serie di duelli epici…tuttavia, il tie-break della bella ed avvincente partita disputata dalla formazione giovanile di Volley femminile ci conduce ad una attesa ben più lunga di quanto ci si potesse immaginare (piccola soddisfazione la vittoria delle giovani pallavoliste ozzanesi).

I nostri giovani scoiattoli scendono dunque in campo carichi come molle appena l’arbitro decreta la fine del match, pronti ad offrire un grande spettacolo al nutrito pubblico presente sugli spalti.

Il concentramento può iniziare, non senza qualche piccolo problema logistico ad uno dei due canestri (prontamente risolto dal nostro allenatore-giocatore-ingegnere Dario Tassinari, meglio noto alle folle quale il “Tasso”).

Pronti partenza via e il primo match vede schierate in campo una buona Ozzano che parte subito forte sui due lati del campo contrapposta ad una forte Calderara, dotata di buone individualità. Ozzano si aggiudica i primi due tempi di misura e si porta subito in vantaggio nel computo totale dei quarti, salvo poi subire una battuta d’arresto nel terzo tempo di gioco. L’ultimo quarto della prima partita fa registrare un altro successo dei piccoli ozzanesi che dimostrano buona solidità in un incontro davvero equilibrato; il risultato finale recita 13-13 ai punti, a riprova di quanto detto poc’anzi.

La seconda partita del pomeriggio non è affar nostro. Si scontrano infatti Calderara e Osteria Grande, con la prima di queste che vede ricompensate le sue buone azioni individuali riportando un risultato favorevole.
La giornata si conclude con quello che potremmo definire a tutti gli effetti il “derby della via Emilia” tra Castello e Ozzano. I piccoli Flying questa volta entrano con il piglio giusto e riescono ad imporre il loro gioco in più di un’occasione, subendo peraltro ben pochi punti grazie ad un’ottima difesa di squadra e individuale. Onore in ogni caso a una bellissima Osteria Grande che ha giocato fino all’ultimo secondo con grande motivazione e impegno.

La conclusione è la seguente: i piccoli Flying continuano a migliorare sotto diversi aspetti, del gioco e non solo. Molto lavoro rimane da fare tuttavia, con questo spirito, pare proprio che il gruppo possa togliersi tante soddisfazioni; è qualcosa più di una speranza.